Novità fiscali


Reverse charge inapplicabile nelle verifiche degli impianti elettrici


Non si applica il meccanismo del reverse charge all'attività di verifica degli impianti elettrici di messa a terra, svolta dagli organismi abilitati dal Ministero delle Attività produttive che ne certificano la conformità. Non si tratta di interventi di manutenzione ma di 'collaudi programmati' e, come tali, sottoposti a fatturazione ordinaria secondo le norme fiscali. Ad affermarlo l'Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 111/E dell'11 agosto 2017. L'Amministrazione finanziaria ha condiviso la soluzione proposta dalla società istante che considera gli interventi tecnici periodici, prestazioni soggette a Iva. Tali interventi, anche se di verifica, costituiscono, come anticipato, 'collaudo programmato' cioè una prestazione soggetta ad Iva.

(Vedi risoluzione n. 111 del 2017)