Rassegna Fiscale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Fiscale

Il Piano Tria alla Ue: in due anni deficit giù di 8-10 miliardi

Per evitare la procedura d’infrazione il ministro dell’Economia Giovanni Tria presenterà ai Commissari di Bruxelles un piano che riduce il deficit strutturale di 8-10 miliardi di euro fra quest’anno e il prossimo. Sempre il piano garantisce che il debito pubblico non aumenterà. Il responsabile di via XX Settembre sa bene che una sfida frontale con la Ue si trasformerebbe in un boomerang per il Governo. Di qui le garanzie che il titolare dei conti, in sintonia con il premier Conte, intende offrire a Bruxelles. Il piano non prevede una manovra correttiva vera e propria, anche se questa era stata richiesta da una parte della commissione a partire dal vicepresidente Dombrovskis. Con la revisione dei saldi 2019 arriverebbero i primi 3-4 miliardi di euro. La Commissione Ue ribadisce che prima del 9 luglio vuole vedere impegni concreti dell’Italia sul deficit. I 2-3 decimali di minor disavanzo 2019 servono a compensare lo sforamento realizzato nel 2018.


questo articolo di trova a pagina 3