Rassegna Fiscale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Fiscale

Lo studio di settore quantifica l’evasione

Con la sentenza n. 26196/2019 depositata ieri la Corte di cassazione ha precisato che in presenza di altre gravi irregolarità fiscali, lo scostamento dallo studio di settore può essere utilizzato per quantificare l’imposta evasa per il reato di omessa dichiarazione. Il caso riguardava il legale rappresentante di una società, condannato per il reato di omessa dichiarazione Iva. L’accusa di evasione si fondava sulle conclusioni di una verifica fiscale, in esito alla quale era stata individuata la percentuale di ricarico con gli studi di settore e di conseguenza determinati i ricavi. La decisione del Tribunale veniva confermata in appello. La difesa sosteneva che l’imposta evasa dovesse essere verificata sulla base di elementi certi e non presuntivi. La Cassazione ha confermato l’orientamento dei giudici d’appello.


questo articolo di trova a pagina 26