Rassegna Fiscale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Fiscale

Multinazionali, al G20 il piano Yellen per una tassazione minima globale

La segretaria al Tesoro americano, Janet Yellen, ha proposto una tassazione minima globale al 21% per le multinazionali al fine di evitare la competizione al ribasso. Il negoziato internazionale è attivo da tempo in ambito Ocse. Poi Trump ha bloccato tutto. Ora l’ex presidente della Federal Reserve ci riprova ideando uno schema fiscale che dovrebbe coprire gran parte dei 2.300 miliardi di dollari in spese e investimenti contenuti nell’ ‘American Jobs Plan’, presentato dal presidente Joe Biden. In particolare il governo vuole aumentare dal 21 al 28% la ‘corporate tax’, l’imposta sugli utili aziendali. Un deciso cambio di rotta rispetto all’amministrazione trumpiana. Da una serie di studi è infatti emerso che le prime 91 società sulle prime 500 elencate da ‘Furtune’ nel 2018 abbiano versato zero imposte alle casse federali. L’Amministrazione è intenzionata ad abolire le facilitazioni per le grandi imprese disseminate nel ‘Tax Code’. Il Tesoro vuole tassare al 21% i guadagni ottenuti all’estero delle multinazionali a stelle e strisce. (Ved.anche Il Sole 24 Ore: ‘Yellen: tassa minima globale sulle società’ – pag. 5)


questo articolo di trova a pagina 30