Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Anche Inps e Entrate sentinelle sui primi sintomi dell’insolvenza

La riforma della crisi d’impresa introduce l’istituto delle misure d’allerta. Lo scopo è quello di intercettare tempestivamente le situazioni di crisi o d’insolvenza delle imprese per impedire che ne derivino gravi dissesti e conseguenti pregiudizi delle ragioni creditizie e che imprese in stato d’insolvenza, non versando imposte e contributi, alterino le regole della concorrenza. La disciplina prevede che gli organi di controllo interni così come l’Agenzia delle Entrate e l’Inps sono tenute a segnalare le situazioni di crisi e di eventuale insolvenza. Devono farlo ad un organismo (Ocri) appositamente costituito presso le Camere di commercio. Gli organi di controllo hanno l’obbligo di segnalare agli amministratori gli indizi di crisi rilevati. Ricevuta la segnalazione gli amministratori devono indicare entro 30 giorni le soluzioni da adottare e attuarle nel termine di ulteriori 60 giorni. Se ciò non si verifica i sindaci sono tenuti a segnalare la crisi all’Ocri. L’avvenuta segnalazione libera i sindaci da responsabilità.


questo articolo di trova a pagina 3