Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Quota 100 travolge l’Ape volontario Più assegni a scapito dei conti

Dal rendiconto sociale Inps, presentato lo scorso 5 novembre, emerge che le domande di Quota 100 hanno battuto l’Ape volontario 15 a 1, quanto a prestazioni erogate. Le prime sono disponibili fino al 2021, le seconde spariranno a dicembre. Le due opzioni hanno caratteristiche diverse ma si rivolgono alla stessa platea di destinatari. L’Ape volontario è un finanziamento con cui un cittadino riceve un assegno ponte da quando smette di lavorare all’età della pensione di vecchiaia. Finanziamento che deve poi restituire. Quota 100 è invece una forma di pensionamento anticipato che richiede almeno 38 anni di contributi e 62 di età. L’Ape volontario determina una penalizzazione maggiore sull’importo della pensione rispetto a Quota 100, seppur non elevatissima, che potrebbe essere in parte compensata con un impego part time durante l’anticipo.


questo articolo di trova a pagina 27