Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Trasparenza e lavoro, limitato il rinvio ai contratti collettivi

Il ministero del Lavoro, lo scorso 20 settembre, ha emanato la circolare interpretativa 19/2022 che appare in controtendenza rispetto a quanto affermato dall’Ispettorato nazionale del lavoro nella circolare n. 4 dello scorso 10 agosto. Il ministero sembra discostarsi dall’indirizzo dell’Ispettorato sul tema del possibile richiamo ai contratti collettivi come mezzo di adempimento dei nuovi obblighi informativi. La circolare ministeriale afferma, infatti, che l’obbligo informativo non si può assolvere con l’astratto richiamo delle norme di legge che regolano gli istituti oggetto dell’informativa, ma deve essere adempiuto attraverso la comunicazione di come tali istituti si atteggiano in concreto. Un’indicazione, questa, molto più restrittiva di quella contenuta nella circolare dell’Inl, dove si faceva distinzione tra i contenuti essenziali del rapporto, che dovevano essere oggetto della comunicazione al lavoratore e la disciplina di dettaglio, che poteva essere fornita mediante rinvio al contratto collettivo, accompagnato dalla consegna dello stesso. (Ved. anche Italia Oggi: ‘Contratti, informative da rifare’ – pag. 37)


questo articolo si trova a pagina 45