Novità fiscali


Aliquota Iva del 4% - diritti di acceso a banca dati online


Con la risoluzione n. 120/E del 28 settembre 2017 l'Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti ad un ente intenzionato ad acquisire i diritti di accesso a banca dati nella quale sono archiviate e messe a disposizione dei sottoscrittori pubblicazioni scientifiche aventi carattere periodico (provviste, quindi, del codice ISSN). L'ente chiede se in relazione all'acquisto del predetto diritto di accesso alla banca dati sia applicabile l'aliquota Iva al 4%. Chiede inoltre se i servizi gratuiti di accesso e consultazione della banca dati debbano essere considerati prestazioni escluse ai fini Iva o servizi accessori alla prestazione principale. L'Amministrazione finanziaria chiarisce che alla messa a disposizione, da parte della Banca dati, di prodotti editoriali aventi le caratteristiche di giornali, notiziari quotidiani, dispacci di agenzie di stampa, libri e periodici, muniti di codice ISBN o ISSN, è applicabile l'aliquota Iva del 4%. Ciò nel presupposto che essendo la Banca dati in argomento una banca dati bibliografica, le funzionalità di ricerca offerte all'utente non costituiscono un valore aggiunto dal punto di vista del consumatore. Tali funzionalità sono offerte gratuitamente agli utenti, a prescindere dalla sottoscrizione di un contratto di abbonamento, anche perché possono essere fruite tramite altri motori di ricerca.

(Vedi risoluzione n. 120 del 2017)