Rassegna Fiscale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Fiscale

A imprese e partite Iva 22 miliardi Debito ai massimi da oltre 100 anni

Grazie agli aiuti all’economia del decreto Sostegni e dell’imminente decreto Sostegni-bis il Pil, dopo il -8,9% del 2020, crescerà quest’anno del 4,5%. È il risultato del Consiglio dei ministri di ieri che ha approvato il Def e la relazione alle Camere per chiedere il nuovo scostamento di bilancio. Decisione, quest’ultima, che farà impennare il deficit 2021 all’11,8% del Pil, contro il 9,5% del 2020 e l’1,6% del 2019. Anche il debito pubblico salirà, sfiorando il 160% del Pil. Proprio ieri Bankitalia ha pubblicato l’aggiornamento sul debito pubblico, che lo scorso febbraio ha già raggiunto il record di 2.643 miliardi di euro. Il Governo vuole dare una spinta sulla crescita economica, con politiche di bilancio che resteranno espansive fino a tutto il 2022, poi saranno neutre nel 2023 e dal 2024, come dice il ministro dell’Economia, Daniele Franco, seguirà ‘un graduale cammino di consolidamento fiscale e persistente riduzione del rapporto debito/Pil’. Lo scenario programmatico vede il Pil in crescita del 4,8% nel 2022, del 2,6% nel 2023 e dell’1,8% nel 2024. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: ‘Il deficit vola all’11,8% nel 2021 Debito record a quota 159,8%’ – pag. 3)


questo articolo di trova a pagina 8