Rassegna Fiscale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Fiscale

Bonus sanificazione e adeguamento cumulabili

Le spese di sanificazione per l’acquisto di Dpi sono state oggetto di diverse disposizioni legislative. Il bando di Impresa sicura di Invitalia rivolto alle imprese ma non ai professionisti prevede il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di Dpi. Il decreto Rilancio ha istituito, invece, un credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro e incrementato il credito d’imposta per la sanificazione. I beneficiari sono chiamati a scegliere quale incentivo utilizzare verificando la possibilità o meno di un cumulo con altri incentivi. Per l’adeguamento degli ambienti di lavoro viene previsto un credito d’imposta pari al 60% delle spese sostenute nel 2020. C’è un tetto massimo di 80mila euro di spesa e potranno beneficiarne anche associazioni, fondazioni ed enti del Terzo settore. Sono misure necessarie ad adeguare gli ambienti alla luce delle prescrizioni sanitarie tese al contenimento e alla diffusione del Covid-19. Questo credito d’imposta è cumulabile con altre agevolazioni, ad esempio con il credito d’imposta pari al 60% delle spese sostenute nel 2020 fino ad un massimo di 60mila euro per la sanificazione degli ambienti di lavoro e l’acquisto di Dpi. Entrambi i crediti di imposta sono cedibili, anche parzialmente, in luogo dell’utilizzo diretto.


questo articolo di trova a pagina 26