Rassegna Fiscale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Fiscale

Coniugi in comuni diversi, più difficile evitare l’Imu

Acconto Imu. Se non possono provare la ‘frattura del vincolo coniugale’ i coniugi con residenze separate in comuni diversi sono tenuti a pagare l’imposta per entrambe le abitazioni. È uno degli effetti rigorosi dell’orientamento della Cassazione che ha trovato conferma in recenti pronunce. Per i giudici di legittimità anche la norma dell’Imu (come era quella per l’Ici) impone quale condizione costitutiva del diritto all’esonero che l’intero nucleo familiare del possessore dimori e risieda anagraficamente nella casa per la quale si richiede l’esenzione per l’abitazione principale. Dunque, laddove i coniugi risiedano in comuni diversi, in nessuna delle due case risulta rispettato il criterio della ‘unitarietà’ del nucleo familiare e per entrambe si dovrà corrispondere l’imposta comunale.


questo articolo di trova a pagina 31