Rassegna Fiscale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Fiscale

Cura Italia, ok a metà

Le misure assunte dal Governo con il decreto legge ‘Cura Italia’ soddisfano a metà i tributaristi dell’Ancot. Il presidente Celestino Bottoni apprezza lo sforzo dell’Esecutivo che ha messo a disposizione una serie di misure per ammortizzare le conseguenze del coronavirus. Positivo il giudizio sul potenziamento del Ssn, logica la concessione della cassa integrazione anche in deroga a tutti i dipendenti e, dunque, anche alle imprese con un solo lavoratore. Via libera al bonus baby sitter e al lavoro agile. Tuttavia non può essere considerato soddisfacente il bonus di 600 euro per il mese di marzo dedicato alle partite Iva. Al momento, poi, solo i patronati sembrano essere abilitati per raccogliere le richieste dei contribuenti. L’Ancot chiede di sburocratizzare la misura affinché sia data a tutti gli intermediari la possibilità di caricare le richieste. L’Associazione si augura che nel decreto di aprile ci siano le misure che consentano alle imprese, ai liberi professionisti e alle partite Iva di ripartire e risollevarsi.


questo articolo di trova a pagina 39