Rassegna Fiscale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Fiscale

Definizione liti pendenti, l’errore lieve è sanabile

La pace fiscale sulle liti pendenti chiude un occhio in caso di errori incolpevoli. Parliamo dei casi in cui pur eccedendo i limiti del lieve inadempimento non sono incompatibili con la volontà di chiudere il contenzioso con le Entrate espressa dal contribuente non solo attraverso il pagamento della prima rata ma anche attraverso la presentazione della domanda di definizione agevolata. Spetterà sempre all’ufficio valutare la ‘scusabilità’ del contribuente. E’ verosimile ritenere che nei casi più complicati di valutazione del valore della lite, l’ufficio possa adottare una soluzione più soft in caso di non corretto riscontro dei pagamenti. In questi casi le istruzioni delle Entrate suggeriscono agli uffici periferici di non chiedere il pagamento in un’unica soluzione del maggiore importo. Piuttosto l’ufficio inviterà a regolarizzare entro 30 giorni i versamenti carenti di importi già in parte sostenuti.


questo articolo di trova a pagina 21