Rassegna Fiscale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Fiscale

Doppio conteggio per il credito d’imposta alle società

Il credito d’imposta spettante alle società che optano che un aumento di capitale richiede un doppio conteggio. Il bonus è pari al minore tra il 30% dell’apporto e il 50% della perdita che ecceda il 10% del patrimonio netto al 31 dicembre 2020. Per ottenere il credito d’imposta sono previsti requisiti e paletti. Alla società conferitaria, in relazione agli aumenti di capitale effettuati tra il 20 maggio e il 31 dicembre 2020, si richiede la sussistenza di taluni requisiti soggettivi. Innanzitutto non essere in difficoltà già al 31 dicembre 2019; poi di essere in regola con le norme contributive, fiscali, edilizie, del lavoro e dell’ambiente e non aver usufruito di aiuti ritenuti illegittimi dalla Commissione Ue. E non bisogna trovarsi nelle condizioni ostative del codice antimafia e non aver avuto sentenze di condanna definitiva a carico di amministratori, soci e titolare effettivo per reati fiscali. Il bonus complessivo, cioè il credito di imposta della società e dei soci, non può eccedere 800mila euro. Potrà essere utilizzato in compensazione in F24 dal 10°giorno successivo alla presentazione della richiesta.


questo articolo di trova a pagina 26