Rassegna Fiscale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Fiscale

Grave condotta non acceleri accertamenti

Non legittima l’accertamento fiscale emesso prima dei 60 giorni dal rilascio del verbale da parte delle Fiamme gialle, la condotta particolarmente grave del contribuente come l’emissione di fatture false per importi consistenti. E’ quanto si legge nell’ordinanza n. 32081 della Corte di cassazione datata 9 dicembre 2019. I giudici del Palazzaccio hanno accolto il ricorso del curatore fallimentare di un’azienda che aveva ricevuto un accertamento della maggior Iva dopo la contestazione di fatture false per importi ingenti. L’ufficio aveva giustificato l’atto impositivo emesso ante tempus per le gravi condotte poste in essere senza tuttavia spiegarne in concreto la gravità. Gli ‘ermellini’hanno accolto la tesi pro-contribuente.


questo articolo di trova a pagina 32