Rassegna Fiscale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Fiscale

La proroga dei versamenti Irpef e Ires nel puzzle dei ritocchi al decretone

Con un emendamento al decreto Rilancio la maggioranza chiede di far slittare la scadenza dei versamenti Ires e Irpef del 30 giugno. A fare pressing è soprattutto il M5S. L’idea è quella di ricalcolare lo schema già adottato lo scorso anno per imprese, autonomi e professionisti ai quali è stata chiesta la compilazione delle pagelle fiscali e che avevano portato a slittare i versamenti al 30 settembre. La strada, tuttavia, è in salita. In ballo ci sono quasi 29 miliardi di versamenti fiscali, tra Ires Irpef e imposte sostitutive. Inoltre, il primo rilascio del programma per compilare le pagelle fiscali 2020 c’è già stato. E probabilmente se fosse stato già nelle intenzioni del Governo lo slittamento sarebbe già arrivato nel testo originario del decreto che ha cancellato il saldo 2019 e l’acconto 2020 dell’Irap. Il capitolo del fisco è solo uno di quelli ‘caldi’ del decreto. In discussione l’estensione a tutte le seconde case di eco e sisma bonus al 110%, il prolungamento a dicembre della Cig, il rafforzamento del tax credit sugli affitti e nuovi interventi su famiglia e turismo. I fondi a disposizione per i ‘ritocchi’ ammontano (solo) a 800milioni di euro.


questo articolo di trova a pagina 7