Rassegna Fiscale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Fiscale

Operazioni intraUe, più trasparenza per il cedente

Inizia l’iter legislativo per recepire la direttiva Ue 2018/1910 in vigore dallo scorso 1°gennaio. Il Parlamento dovrà discutere il disegno di legge esaminato in Consiglio dei ministri lo scorso 29 luglio e recante disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alla Ue meglio nota come legge europea, per gli anni 2019-2020. Sul piano Iva il documento accoglie le ‘quick fixes’, ovvero le ‘soluzioni rapide’, introdotte dalla Ue in prospettiva del passaggio graduale al sistema definitivo dell’Iva, il quale dovrebbe basare sul principio dell’imposizione nel paese di destinazione dei beni. Tutti coloro che operano sul piano degli scambi intraUe saranno obbligati a rispettare le nuove misure in quanto già in vigore sul piano europeo e, a breve, su quello nazionale. Il cedente nazionale dovrà porre maggiore attenzione agli adempimenti in relazione alla cessione intraUe. Ai fini delle cessioni intraUe non imponibili, il cessionario dovrà comunicare al cedente il numero di identificazione Iva assegnatogli da un altro Stato membro nonché e il cedente dovrà compilare l’Intra-cessione.


questo articolo di trova a pagina 28