Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Accordi sulla cassa in deroga, le Regioni in ordine sparso

L’avvio della cassa integrazione in deroga da parte delle Regioni sarà vario. A scorrere i protocolli emerge, infatti, un quadro eterogeneo. La Regione Lazio, prevede, ad esempio, tra i datori di lavoro beneficiari anche gli studi professionali e i dipendenti di aziende che potrebbero accedere agli ammortizzatori ordinari ma non hanno i requisiti soggettivi. Esclusi, invece, i datori di lavoro con accesso a Cigo, Fis e fondi di solidarietà. L’accordo della Lombardia è più ampio, include anche gli ammortizzatori sociali introdotti dal dl 9/2020. Qui la Cigd viene riconosciuta anche alle aziende che utilizzano l’assegno di solidarietà dei fondi a fronte di una sospensione delle ore teoricamente lavorabili superiori al 60%. In Emilia Romagna accedono alla Cig in deroga i datori di lavoro fino a 5 dipendenti, a meno che accedano alle prestazioni dei fondi di solidarietà bilaterali e i datori di lavoro che hanno già fruito degli ammortizzatori ordinari nei limiti massimi previsti dai decreti 9 e 18/2020.


questo articolo di trova a pagina 28