Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Adeguato assetto d’impresa contro i primi segni di crisi

Crisi d’impresa. Dallo scorso 16 marzo l’amministratore risponderà con il proprio patrimonio delle obbligazioni sociali della società amministrata per le inosservanze degli obblighi inerenti alla conservazione dell’integrità del patrimonio sociale. L’amministratore è tenuto a dotare l’azienda di un adeguato assetto organizzativo, amministrativo e contabile capace di intercettare gli indizi di crisi e soprattutto la perdita della continuità aziendale. Ma cosa intende il legislatore per rilevazione tempestiva della crisi e cosa per continuità aziendale? Gli strumenti di controllo quantitativi sono in grado di identificare uno stato di crisi solo se la crisi è già in essere. L’amministratore deve saper vigilare e intercettare sul sorgere gli indizi di una futura crisi. Questo per favorire il risanamento dell’impresa. Un adeguato assetto organizzativo, amministrativo e contabile deve essere un insieme di strumenti che garantisce una rilevazione precoce degli indizi di crisi.


questo articolo di trova a pagina 30