Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Diritto di cronaca assicurato sugli atti della Procura

Per la prima volta una grande Procura disciplina l’accesso agli atti da parte dei giornalisti. Lo fa la Procura di Napoli con una decisione interna che, oltre a contribuire a disinnescare cortocircuiti sempre censurabili tra informazione e soggetti ‘a conoscenza dei fatti’, va nella direzione di quelle prassi virtuose di cui gli uffici del Pm sono stati di recente protagonisti, basti pensare alla circolare di autoregolamentazione interna sulle intercettazioni e sui contenuti estranei al procedimento penale. La leva giuridica utilizzata è quella dell’art. 116 c.p.p. in base al quale ‘durante il procedimento e dopo la sua definizione, chiunque vi abbia interesse può ottenere il rilascio a proprie spese di copie, estratti o certificati di singoli atti’. Anche i giornalisti vi rientrano. Con particolare riferimento agli atti computi nella fase delle indagini preliminari per i quali è cessato l’obbligo di segretezza e, in particolare, i provvedimenti cautelari.


questo articolo di trova a pagina 30