Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Emergenza Covid, rischio usura e riciclaggio

Le segnalazioni di operazioni sospette per riciclaggio sono tornate ad aumentare ma a preoccupare gli analisti dell’Uif di Banca d’Italia oggi più che mai è la pandemia. Fra la fine di febbraio e la prima metà di giugno 2020 l’Unità di informazione finanziaria ha ricevuto più di 350 segnalazioni di operazioni sospette direttamente collegate all’emergenza Covid. Lo ha reso noto il direttore dell’Uif, Claudio Clemente, presentando ieri il rapporto annuale del 2019. Le anomalie hanno interessato gli appalti per la sanità e l’incongruenza tra l’entità degli acquisti con la reputazione imprenditoriale dei fornitori. Ad emergere anche l’estraneità degli articoli venduti rispetto al settore produttivo di appartenenza. 250 segnalazioni hanno evidenziato anomali movimenti di contante. In alcuni casi il ‘profilo soggettivo’ dei personaggi emersi e le modalità operative suggeriscono il possibile coinvolgimento della criminalità organizzata in operazioni di usura. Nel 2019 le operazioni sospette segnalate all’Uif hanno superato quota 105mila. (Ved. anche Italia Oggi: ‘Segnalazioni a trend crescente’ – pag. 32)


questo articolo di trova a pagina 2