Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Fondo perduto e 600 euro, protesta dei professionisti

L’Adepp chiede chiarimenti ai ministeri. I professionisti ordinistici che hanno ricevuto il bonus di 600 euro a marzo, prevista dall’articolo 44 del decreto legge ‘Cura Italia’ rischiano di rimanere penalizzati. Questo, in quanto l’articolo 86 del decreto Rilancio esclude la possibilità di cumulare i 600 euro di marzo con i contributi a fondo perduto previsti per i mesi di aprile e maggio per i professionisti iscritti alle Casse. Lo stesso problema – evidenzia l’Adepp – interessa anche altre 4 categorie di lavoratori: collaboratori occasionali, venditori porta a porta, intermittenti, stagionali non del turismo e delle terme ( la cui indennità di aprile rientra nell’articolo 44 dl ‘Cura Italia’ mentre quelle di aprile e maggio nell’articolo 84 del decreto Rilancio). Ma l’associazione presieduta da Alberto Oliveti lamenta anche disattenzione anche sul fronte fiscale. L’Adepp da tempo chiede che gli aiuti messi in campo dalle Casse per fronteggiare la crisi da Covid-19 non vengano tassati, ma ad oggi questa richiesta è rimasta inascoltata. Commercialisti e consulenti del lavoro hanno deciso di disertare il tavolo con le Entrate. (Ved. anche Italia Oggi: ‘Casse, bonus incerti’ – pag. 32)


questo articolo di trova a pagina 25