Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Il Ccnl dei rider? Carta straccia

Il ministero del Lavoro, con la circolare n. 17/2020 di ieri, ha stabilito che è illegittimo il Ccnl dei rider. L’illegittimità deriva dal fatto che è stato sottoscritto da un solo sindacato ovvero l’Ugl, a dispetto della legge che ne richiede la pluralità. La circolare mette così fuori gioco il primo Ccnl per i ciclofattorini siglato lo scorso 15 settembre da Assodelivery e Ugl. La morale della favola è che a tutti i rider, anche agli autonomi ai quali si poteva applicare il Ccnl, spetta un compenso non inferiore ai minimi fissati dai contratti collettivi per i dipendenti della logistica. E se nel frattempo i rider sono stati sottopagati, possono rivolgersi all’Ispettorato del lavoro. Con la diffida accertativa le aziende saranno costrette a liquidare le differenze retributive. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: ‘Il Lavoro: ‘Per i rider niente cottimo’’ – pag. 31)


questo articolo di trova a pagina 32