Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Il primo contratto dei ‘rider’, 10 euro l’ora e indennità-pioggia

Da oggi i fattorini hanno un nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro. Lo hanno sottoscritto ieri AssoDelivery, l’associazione che rappresenta tutti i gruppi del settore come Deliveroo, Glovo, Jest Eat, Social Food e Uber Eats e l’Ugl, il sindacato vicino alla destra. L’accordo prevede un compenso minimo di 10 euro lordi per ogni ora lavorata. Una indennità integrativa che va dal 10 al 20% per il lavoro notturno, le festività e il maltempo. Un incentivo di 7 euro l’ora, anche nel caso di assenza di proposte di lavoro, per i primi 4 mesi nel caso di apertura del servizio in una nuova città. E un premio di risultato, con una somma una tantum di 600 euro, ogni 2mila consegne effettuate. Il contratto non inquadra i rider tra i lavoratori dipendenti, cosa che invece chiedono Cgil, Cisl e Uil, ma restano lavoratori autonomi, quindi niente ferie o malattia pagate. Viene però introdotta una serie di diritti aggiuntivi come la formazione e la fornitura gratuita delle dotazioni di sicurezza, con la giacca ad alta visibilità da sostituire ogni 1.500 consegne e il casco, ogni 4mila.


questo articolo di trova a pagina 26