Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Illeciti, la fedeltà è d’obbligo

E’ licenziabile il dipendente che non informa il proprio datore di lavoro delle irregolarità commesse dai propri colleghi di cui sia venuto a conoscenza. L’espulsione è giustificata dal fatto che l’obbligo di fedeltà impone al lavoratore di astenersi anche dal compimento di condotte che creino situazioni di conflitto con gli interessi aziendali o siano comunque in grado di ledere in modo irreparabile il rapporto fiduciario. Spetta al giudice accertare in concreto se la situazione possa considerarsi proporzionata all’omissione del lavoratore. Lo ha stabilito la Corte di cassazione con la sentenza n. 30558 del 22 novembre 2019.


questo articolo di trova a pagina 16