Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Interdittive, crescono gli stop alle aziende

Lotta alla mafia. La serrata decisa dal Governo non ha fermato le interdittive antimafia ossia i provvedimenti dei Prefetti per bloccare le attività delle imprese sospettate di infiltrazioni da parte della criminalità organizzata. Secondo i dati del Viminale, da agosto 2019 a luglio 2020 ne sono state adottate 1.865 contro le 1.491 dello stesso periodo precedente (agosto 2018-luglio 2019) con una crescita del 25,1%. Un trend crescente confermato anche dai dati elaborati per anno solare: ad oggi le prefetture hanno già varato più di 1.300 interdittive, cinque al giorno, contro le quattro del 2019. L’interdittiva blocca l’attività dell’impresa alla quale viene interdetto non solo qualsiasi rapporto con la Pa ma vengono negate anche le autorizzazioni e le licenze commerciali. Le regioni del Sud, con la Calabria in testa, sono quelle con il maggior numero di provvedimenti. Quest’anno l’Emilia-Romagna ha però superato la Sicilia.


questo articolo di trova a pagina 8