Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

La breccia degli assicurativi nel bonus smart working

I lavoratori delle assicurazioni, soprattutto quelli dei centri direzionali, sono pronti ad espletare almeno una prima parte del 2021 in smart working o meglio in home working. I sindacati dei lavoratori delle assicurazioni dicono che ad oggi il 95% degli assicurativi sta lavorando da casa. Manca tuttavia un protocollo nazionale che disciplini il lavoro da remoto. I sindacati hanno una piattaforma che si può considerare ‘il punto di ingresso della trattativa per il rinnovo del contratto collettivo nazionale scaduto alla fine del 2019’. È arrivato il momento che si approvi una cornice nazionale uguale per tutti. Nella piattaforma trovano spazio temi molto dibattuti come i buoni pasto e i ristori tecnologici. I sindacati delle assicurazioni spingono affinché il buono pasto venga regolarmente corrisposto per le giornate in smart working e l’azienda garantisca gli strumenti di lavoro e la connessione internet. L’utilizzo di strumenti propri del lavoratore può avvenire solo con il suo consenso e per brevi periodi.


questo articolo di trova a pagina 28