Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Mediazione sul tetto per l’appello Se c’è l’accordo, poi la fiducia

Il Governo vuole che la Camera approvi la riforma della giustizia penale prima della pausa estiva. Se possibile entro luglio. Ma la discussione in Aula fissata per domani è saltata. Tuttavia non può saltare il via libera di Montecitorio prima delle ferie, e a questo punto il voto di fiducia sembra inevitabile. Ci si chiede quale sarà il compromesso sulla prescrizione in grado di superare le critiche alla proposta della Guardasigilli Cartabia approvata appena due settimane fa dal Consiglio dei ministri. L’ipotesi più accreditata è quella di alzare il tetto per i processi di appello a tre anni per tutti i reati (eventualmente a 4 per i più gravi) e a un anno e mezzo in Cassazione. Tutto questo almeno fino al 2024, quando si potranno iniziare a vedere gli effetti degli altri interventi previsti per agevolare il compito dei giudici e accelerare i tempi dei processi. È un’apertura verso il M5S sponsorizzata dal Pd, sulla quale Lega, Forza Italia, Azione e Italia viva potrebbero essere d’accordo. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: ‘Cartabia difende la riforma Intesa ancora da trovare’ – pag. 10)


questo articolo di trova a pagina 12