Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Negli Ocri chiamati professionisti specializzati

Il decreto correttivo sulla crisi d’impresa rivede i requisiti per l’accesso all’Albo dei curatori. Tutti e tre gli esperti che possono far parte del collegio di incaricati della procedura di allerta agli Ocri dovranno essere individuati tra i dottori commercialisti ed esperti contabili o gli avvocati che abbiano svolto funzioni di commissario giudiziale, attes tatore o abbiano assistito il debitore nella presentazione della domanda di accesso in almeno tre procedure di concordato preventivo che abbiano superato la fase dell’apertura o tre accordi di ristrutturazione dei debiti che siano stati omologati. Dottori commercialisti, esperti contabili ed avvocati dovranno fare solo 40 ore di formazione specifica invece delle 200 ore richieste ai consulenti del lavoro. Passa, invece, da 4 a 2 il numero delle procedure nelle quali documentare la nomina negli ultimi 4 anni quali curatori fallimentari, commissari o liquidatori giudiziali. Esteso ai c.d. ‘esperti della continuità’ il diritto ad essere nominati quali esperti nell’Ocri.


questo articolo di trova a pagina 27