Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Niente risarcimento per la segnalazione errata a Bankitalia

Con la sentenza n. 13264 la Corte di cassazione ha stabilito che non è dovuto alcun risarcimento per l’errata segnalazione alla centrale rischi di Bankitalia se l’errore della banca riguarda una società in crisi da anni. E manca la prova che la stretta sui finanziamenti degli istituti di credito sia collegata al comportamento illegittimo della banca che ha lanciato l’alert. I giudici di piazza Cavour hanno accolto il ricorso di una banca che aveva effettuato una segnalazione riguardante un’esposizione debitoria nei confronti di un altro istituto che in realtà non c’era. Una svista corretta dallo stesso istituto di credito dopo due mesi, ma che era costato alla banca una condanna per risarcimento di oltre un milione e 600mile euro: cifra rivista al rialzo dalla Corte d’appello rispetto al Tribunale. I Supremi giudici hanno però censurato il verdetto della Corte territoriale perché adottato senza valorizzare la situazione di crisi della società.


questo articolo di trova a pagina 30