Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Stranieri, maternità con maggiori tutele

Assegno di maternità dei comuni esteso ai familiari dei titolari di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno. Lo prevede, tra l’altro, il disegno di legge approvato ieri dal Consiglio dei ministri con le norme per l’adempimento degli obblighi per l’appartenenza dell’Italia alla Ue, stanziando le relative risorse (9,5 milioni di euro solo per l’anno in corso). Idem per l’assegno di maternità per lavori atipici e discontinui. L’assegno di maternità dei comuni è una prestazione che spetta alle donne non occupate se residenti in Italia che siano: cittadine italiane; cittadine comunitarie; cittadine extracomunitarie in possesso della carta di soggiorno; cittadine non comunitarie in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo; cittadine non comunitarie in possesso della carta di soggiorno di familiare di cittadino dell’Unione o Italiano, della durata di 5 anni; cittadine non comunitarie in possesso della carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro.


questo articolo di trova a pagina 31