Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Un milione di poveri in più nonostante la diga dei sussidi

Nel 2020 la povertà assoluta in Italia è aumentata. Era prevedibile. Conseguenza diretta della pandemia. Rispetto al 2019 sono un milione di persone in più. In termini assoluti parliamo di 5,6 milioni di individui. L’indice di povertà assoluta è salito dal 7,7 al 9,4%. A certificarlo, ieri, l’Istat. A retrocedere nella scala sociale sono soprattutto i working poor, i ‘penultimi’ che hanno perso in questi mesi il lavoro precario, prevalentemente nel settore terziario, per lo più residenti al Nord e nelle aree metropolitane o limitrofe. Solo nel Settentrione, infatti, sono scivolate nella povertà assoluta 218 mila famiglie che corrispondono a 720 mila persone. Al Sud il flusso dei nuovi indigenti è pari a 186 mila unità ma qui lo stock è storicamente più ampio (l’11,1%). Vista la pandemia in corso i numeri avrebbero potuto essere più gravi. Il reddito di cittadinanza e il reddito d’emergenza hanno fatto da argine. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: ‘Povertà assoluta, la più alta da 15 anni’ – pag. 7)


questo articolo di trova a pagina 35