Rassegna Legale

Rassegna stampa fiscale e legale gratuita
Rassegna Legale

Un prezzo al dolore prima della morte

Nell’edizione 2018 delle tabelle sul danno biologico del Tribunale di Milano riconosciute a livello nazionale entrano per la prima volta i criteri per la liquidazione del danno terminale e di quelli da premorienza, da diffamazione a mezzo stampa e da abuso di potere. Il danno terminale è quello patito da chi muore solo a distanza di tempo dalle lesioni che riporta. Comprende le poste di danno liquidabili iure propri o alla vittima quando sono le stesse lesioni a causarne la morte, ma solo dopo ‘un apprezzabile lasso di tempo’. Il danno da premorienza è quello patito in caso di decesso per causa diversa dalla lesione ed è riferito all’intervallo di tempo tra questi due eventi. Il parametro adottato dall’Osservatorio è il rapporto tra il risarcimento annuo mediamente corrisposto secondo le tabelle ordinarie e l’aspettativa di vita media. Il danno da diffamazione a mezzo stampa è stato classificato in cinque tipologie secondo la sua gravità, determinata in base a notorietà del diffamante, carica pubblica del diffamato, reiterazione, intensità dell’elemento psicologico, risonanza mediatica, conseguenze sul diffamato ecc..


questo articolo di trova a pagina 26